Policlinico dello Sport

Policlinico dello Sport

All’interno dell’Istituto Clinico Universitario è situato il “Policlinico dello Sport”.

È una struttura che si  rivolge a  quanti praticano sport a livello amatoriale, dilettantistico e professionistico.

Il Centro ha nel proprio organico due medici dello sport che sono  coordinati, a livello di gruppo, dal Prof. Bruno Carù che è uno dei massimi esperti di cardiologia sportiva italiana.

Il centro rilascia certificati di buona salute e certificati di idoneità medico sportiva.

Il centro di medicina dello sport dell’Istituto Clinico Universitario è inserito nel più vasto contenitore costituito dal “Policlinico dello Sport”. Questo significa che gli atleti che afferiscono al centro possono fare affidamento su un insieme di servizi rivolti all’atleta in grado di assicurargli qualsiasi tipo di risposta questi abbia bisogno rispetto ad una condizione  di menomazione in atto.

Vi è così il Centro ultra specialistico di Traumatologia dello sport  e riabilitazione dello sportivo  diretto dal Dott. Ferdinando Battistella.

Molti atleti,  giocatori di serie A e B italiana e svizzera operati con interventi anche in artroscopia, hanno beneficiato del centro per mesi assicurandosi un rapido recupero e rimessa in campo.

Atleti  di livello internazionale di altre discipline: sci, pugilato, golf, surf, ciclismo hanno fatto un percorso di cure specifiche presso il centro  traumatologico e riabilitazione dello sport.

Cardiologi, elettrofisiologi, emodinamisti, fisiatri, endocrinologi, nutrizionisti, odontoiatri, neurochirurghi, chirurghi generali ed una nutrita squadra di fisioterapisti diretti e coordinati da Francesco Lo Moro completano la dotazione di professionalità del Policlinico dello sport.

Il recupero prevede quattro fasi:

  • La prima fase immediatamente post chirurgica in cui il fisioterapista, supportato dal fisiatra, lavora sul contenimento del dolore post operatorio e dell’infiammazione (evitando così il gonfiore della parte oggetto di intervento).
  • La seconda fase consta nel recupero dell’articolarità. Questa fase deve iniziare il prima possibile al fine di ottenere un completo e celere recupero (la celerità soprattutto nell’ambito professionistico è determinante).
  • La terza fase è quella del recupero della forza e della resistenza muscolare.
  • La quarta fase è quella relativa alla riatletizzazione con il recupero della coordinazione, della gestualità specifica e del ricondizionamento metabolico dell’atleta.

Durante la fase di recupero, al fine di valutare lo stato dell’atleta si effettuano dei test. Policlinico dello Sport dispone infatti di un’apposita sezione specialistica di Valutazioni di Performance.

  • I test che vengono effettuati sono:
  • Analisi della forza nei salti
  • Training/allenamenti isocinetici
  • Test soglia anaerobica lattacida
  • Test f/c potenza (Conconi) per ciclismo
  • Test f/c velocità (Conconi)
  • Test isocinetici
  • Test di Mognoni in laboratorio
  • Test di Mader
  • Yo Yo test
  • Test vo2max e soglia

I test hanno valenza non solo di valutazione all’interno del percorso riabilitativo ma anche in ambito preventivo. Con il dialogo tra i professionisti di Policlinico dello Sport e lo staff tecnico della società sportiva dell’atleta si personalizzano i carichi di lavoro nell’allenamento dell’atleta stesso così da poter prevenire l’infortunio.

A ulteriore completamento del Centro di Traumatologia dello Sport e Riabilitazione dello Sportivo è l’innovativa apparecchiatura di crioterapia.

Tale apparecchiatura consente, tramite l’utilizzo di azoto liquido, di esporre il corpo dell’atleta a temperatura bassissime (fino a – 150°) per massimo 3 minuti. La crioterapia è utile nell’ambito di riabilitazione sportiva essendo il freddo un antiinfiammatorio “naturale”, andando così ad accorciare i tempi di recupero post infortunio; costituisce beneficio per il paziente anche in ambito metabolico e dermatologico. Nel corso dell’ultimo anno diversi giocatori di Serie A italiana e svizzera hanno usufruito del servizio di Crioterapia.

Spesso gli atleti per espletare il percorso di recupero e messa in campo sono costretti a peregrinare di luogo in luogo per poter beneficiare della completezza di cure.
Policlinico dello Sport offre in un unico Centro di riferimento i servizi di diagnosi cura e riabilitazione dello sportivo nonché i servizi di supporto necessari per il soggiorno del paziente anche in fase di riabilitazione ambulatoriale e rimessa in campo. In tal senso il Campus, con 30 posti letto, messo a disposizione anche degli atleti per l’alloggio durante il periodo di riabilitazione è sicuramente un plus che ulteriormente caratterizza il centro congiuntamente ai servizi di ristorazione.

Il settore dedicato alla Cardiologia consta di 6 ambulatori presso cui vengono svolte annualmente circa 16.000 prestazioni all’anno.

sport-3

Accanto alla visita cardiologica vengono erogate le seguenti prestazioni diagnostiche:

  • Elettrocardiogramma
  • Test da sforzo
  • Ecodoppler arterioso e dei tronchi sovraortici
  • Ecocardiocolordoppler
  • Holter dinamico
  • Monitoraggio della pressione arteriosa

Lo staff della Cardiologia dell’Istituto Clinico Universitario, così come l’intero personale medico dell’Istituto, è coordinato dal Dott. Giancarlo Aldeghi, Direttore Medico del Centro.
I cardiologi che prestano servizio all’istituto sono 8 e il coordinamento degli stessi garantisce la possibilità al paziente di potersi rivolgere a superspecialisti dell’imaging piuttosto che dell’ipertensione. etc.
Nell’ambito dell’Ipertensione, patologia multifattoriale che caratterizza epidemiologicamente su larghissima scala le popolazioni di tutto il mondo, vale sicuramente la pena citare il centro dell’Ipertensione che ha sede presso l’Istituto e che è diretto dal Prof. Giuseppe Mancia. Tale Centro, stante la compresenza presso Policlinico di Monza dell’oculistica, nefrologia, medicina metabolica è in grado di approcciare alla patologia in modo sistemico e con quell’approccio multidisciplinare essenziale per poter affrontare una delle malattia più complesse e variegate che caratterizzano il nostro tempo.
Il Centro di Ipertensione di Verano Brianza è riconosciuto come Centro di eccellenza a livello europeo dall’associazione europea dell’ipertensione.

La Radiologia dell’Istituto Clinico Universitario si caratterizza per essere degna di un ospedale.
Essa dispone infatti di due radiologie tradizionali con, oltre all’apparecchio radiologico, mammografo e ortopantomografo (apparecchio questo dedicato all’imaging del cavo orale) digitali.
La TAC multistrato (16 slice), la Risonanza Magnetica 1,5 tesla costituiscono sicuramente il cuore tecnologico dell’intero istituto a corollario della caratterizzazione di Policlinico di Monza quale ospedale tecnologico. La presenza presso un Istituto Clinico presidio di un ospedale di tali tecnologie è testimonianza di un grande investimento fatto per portare verso i cittadini, in un continuo decentramento dei servizi di eccellenza, ciò che un tempo era possibile trovare nei capoluoghi regionali.
Completano la Radiologia tre studi di ecografia e la Mineralometria Ossea Computerizzata, nonché la Risonanza Magnetica aperta a basso campo magnetico (0,25 tesla) a cui possono accedere i pazienti claustrofobiche che consente inoltre di svolgere esami alla colonna vertebrale sotto carico (in posizione eretta) al fine di poter meglio diagnosticare eventuali patologie degenerative della colonna stessa.

radiologia-(2)
Presso la Radiologia di Verano Brianza sono erogate all’anno oltre 36.000 prestazioni.
I radiologi presenti sono coordinati dal Direttore del Dipartimento di Diagnostica per Immagini del Policlinico di Monza Prof. Toufic Khouri.

Alla Medicina fisica e riabilitazione (fisioterapia) è dedicato ampio spazio all’interno dell’Istituto. L’ampia palestra ove si svolge al ginnastica individuale piuttosto che di gruppo affiancata a quella dedicata agli sportivi dove viene svolta la riabilitazione degli atleti professionisti e dove vengono eseguiti i test di performance danno l’idea di un impatto clinico di primaria importanza. Del resto sono circa 100.000 le prestazioni erogate dal servizio di fisioterapia di Verano Brianza all’anno.
Ampio spazio è dedicato anche alle terapie fisiche quali ultrasuoni, radarterapie, magnetoterapie, tecarterapie, jonoforesi, elettroterapie. Tali prestazioni sono rese all’interno di 14 box confortevoli per il paziente e monitorati costantemente dai fisioterapisti del reparto.

Due studi medici sono a disposizione dei fisiatri che costantemente, accanto all’attività clinica costituita dalla visita fisiatrica e dall’erogazione di prestazioni quali onde d’urto, infiltrazioni mesoterapiche, garantiscono il loro supporto ai fisioterapisti che collaborano con loro nel fornire al paziente le cure necessarie per la riabilitazione.
Il servizio è diretto dal Responsabile dell’Unità operativa di medicina fisica e riabilitazione Dott. Massimo Ugolini.

I fisioterapisti sono 6 coordinati dal Dott. Francesco Lo Moro.

Il Servizio di Fisioterapia di Verano Brianza è sede di tirocinio per i gli studenti del Corso di Laurea in fisioterapia dell’Università Milano Bicocca.

Il Dipartimento di riabilitazione annovera, oltre alla riabilitazione fisica di cui sopra anche il Servizio di Riabilitazione cardiologica. Policlinico di Monza ha infatti sempre considerato essenziale all’interno della propria mission fornire al paziente l’intero iter di diagnosi, cura e riabilitazione. La riabilitazione cardiologica ambulatoriale sancisce questo principio rendendolo realtà. Accanto quindi al reparto di ricovero di cardiologia riabilitativa del Policlinico di Monza è stato creato questo servizio ambulatoriale post ricovero che garantisce ai pazienti del territorio che sono stati ricoverati in cardiochirurgia piuttosto che in cardiologia un supporto riabilitativo post dimissione ospedaliera. L’ospedale quindi non “abbandona” i pazienti dimessi ma continua ad interfacciarsi con loro educandoli nella ripresa della propria vita quotidiana all’interno di un protocollo riabilitativo fatto di esercizi fisico monitorato da un cardiologo specializzato in riabilitazione, un tecnico di riabilitazione cardiovascolare, uno psicologo ed un dietologo per la parte nutrizionale. Il Servizio è diretto dalla Dott.ssa Rosaria Reggiani.

Coerentemente con l’idea di Cittadella della Salute il Servizio di Riabilitazione Cardiologica di Verano ha ideato per il 2016 l’Ambulatorio di Attività fisica protetta.

Sono inconfutabili le evidenze scientifiche che dimostrano che l’attività fisica è necessaria a tutte le età per mantenere lo stato di buona salute e la completa efficienza fisica e mentale; recenti studi hanno documentato che l’inattività fisica produce più danni alla salute del fumo di tabacco. L’attività fisica è però anche un importante strumento di prevenzione secondaria e trattamento di molte malattie croniche: pertanto vanno sviluppati interventi di prescrizione dell’attività fisica e dell’esercizio fisico, destinati alle persone che presentano fattori di rischio per la salute, o malattie sensibili all’esercizio fisico. Essi consistono in programmi personalizzati di prescrizione dell’attività fisica sotto controllo sanitario e in totale sicurezza.

La scommessa è quella di proporre una modalità di “prescrizione” e di “somministrazione” dell’attività fisica che permetta di ottenere una grande adesione e assicuri una vera presa in carico delle persone che soffrono di patologie “sensibili” all’esercizio fisico.

È opportuno quindi pensare a percorsi che integrino i professionisti della sanità con altri esperti, in particolare quelli del movimento quali sono i laureati in scienze motorie.
Nasce quindi l’ambulatorio di Attività Fisica Protetta.

logo-policlinico-sport

Sfoglia la brochure: Policlinico dello Sport

 

 


Struttura ad Alta Specializzazione
Personale qualificato e tecnologia all'avanguardia sono al vostro servizio.
© Copyrights 2017 - Istituto Clinico Brianza - powered by IT Impresa